Veneziane Monocomando – Novità 2022

Aprile 6th, 2022|

ARREDOCASA Novità 2022 Scopri il nuovo sistema per orientare e alzare la veneziana con un solo comando. Disponibile nei seguenti colori 065/285/017/012/01/010

KUBIK è Qui! Scopri il nuovo catalogo

Luglio 22nd, 2021|

ARREDOCASA presenta KUBIK. Il design elegante e le linee semplici ed essenziali sono i tratti distintivi di questo nuovo prodotto, con un design contemporaneo e futuristico [...]

WhatsApp dedicato per gli ordini

Luglio 13th, 2021|

Arredo Casa Tendaggi sempre attenta all’esigenze della propria clientela a partire da oggi attiva un nuovo servizio. WhatsApp dedicato per gli ordini +39 350 900 58 [...]

MOTTURA Articoli Disponibili

Maggio 6th, 2021|

Arredo Casa Tendaggi presenta articoli dell’azienda MOTTURA: Serie Rotary 444 (Sistema a pacchetto di facile manutenzione) Serie Slalom 430 (Binario Professionale) Serie Oriente 542 (Binario a [...]

  • Architettura e paesaggio rurale, entro il 24 giugno i progetti vincitori dei bandi regionali
    by Rossella Calabrese on 25 Maggio 2022 at 6:00

    25/05/2022 - Entro il 24 giugno le Regioni presenteranno al Ministero della Cultura (MiC) l’elenco delle domande ammesse ai bandi per il restauro e la valorizzazione dell’architettura e del paesaggio rurale.   Lo fa sapere il MiC ricordando che, con il DM 18 marzo 2022, ha assegnato alle Regioni e alle Province autonome le risorse - a valere sul PNRR - destinate al finanziamento di interventi di recupero di insediamenti tipici dell’architettura e del paesaggio rurale.   Nei giorni successivi, tutte le Regioni hanno avviato i bandi per la selezione degli interventi, sulla base di un format di avviso predisposto dal MiC. Entro il 24 giugno trasmetteranno al Ministero l’elenco delle domande ammesse al finanziamento.   Con 590 milioni di euro saranno quasi 4 mila i progetti che riceveranno un finanziamento in linea con gli obiettivi di tutela del patrimonio...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Fotovoltaico, l’installazione contestuale alla ristrutturazione edilizia riduce il tetto del Superbonus
    by Paola Mammarella on 25 Maggio 2022 at 6:00

    25/05/2022 - Qual è il limite di spesa per l’installazione di un impianto fotovoltaico agevolato con il Superbonus? La risposta non è univoca, ma dipende dalla tipologia degli altri interventi che vengono realizzati contestualmente.   La spiegazione è arrivata dall’Agenzia delle Entrate con la risposta 287/2022.   Superbonus, il caso Il proprietario di un edificio di tre piani fuori terra, costituito da quattro unità immobiliari, sta per realizzare interventi trainanti e trainati di riqualificazione energetica: isolamento termico, sostituzione degli impianti di riscaldamento, installazione di un impianto solare fotovoltaico per la produzione di energia elettrica, con sistema di accumulo, sostituzione dei serramenti comprensivi di in...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Superbonus in condominio, la prevalenza della superficie residenziale si calcola dopo i lavori
    by Paola Mammarella on 25 Maggio 2022 at 6:00

    25/05/2022 - Per ottenere il Superbonus in condominio, la superficie complessiva delle unità immobiliari destinate a residenza deve essere superiore al 50% della superficie totale dell’edificio.   Per il calcolo della superficie, bisogna fare riferimento alla situazione che si crea dopo la fine dei lavori. Non importa se, prima dei lavori, la superficie a uso abitativo è inferiore al 50% del totale. Al contrario, per il calcolo dei tetti di spesa bisogna considerare il numero delle unità immobiliari esistenti all'inizio dei lavori.   Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate con la risposta 290/2022.   Superbonus in condominio, il caso Il caso riguarda un condominio minimo composto da due unità immo...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Voucher digitalizzazione anche per i professionisti
    by Rossella Calabrese on 24 Maggio 2022 at 6:00

    24/05/2022 - Anche i professionisti possono richiedere il voucher connettività per i servizi a banda ultralarga.   Lo prevede il DM 27 aprile 2022 del Ministro dello sviluppo economico (MISE), entrato in vigore con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che amplia la platea dei beneficiari della misura destinata a favorire la digitalizzazione, oltre che delle micro, piccole e medie imprese, anche tra i professionisti che esercitano in proprio o in forma associata.   L’incentivo, da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro per servizi di connettività a banda ultralarga da 30 Mbit/s ad oltre 1 Gbit/s, potrà essere richiesto direttamente agli operatori di telecomunicazioni che si sono accreditati sul portale dedicato all’incentivo, attivato da Infratel Italia che gestisce la misura per conto del Ministero dello sviluppo economico.   Per l’erogazione del voucher e l&r...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Equo compenso, non piacciono le sanzioni per i professionisti che accettano compensi bassi
    by Paola Mammarella on 24 Maggio 2022 at 6:00

    24/05/2022 - È ripresa, in Senato, la discussione sul disegno di legge che modificherà la disciplina dell’equo compenso. Il ddl è stato approvato ad ottobre 2021 dalla Camera, ma è rimasto fermo in Commissione Giustizia del Senato per diversi mesi.   Ad alcuni esponenti del mondo delle professioni il testo non piace perché introduce sanzioni a carico dei professionisti iscritti agli Ordini. Altri ritengono invece che il testo vada approvato velocemente, senza modifiche, per non perdere i progressi fatti.   Equo compenso, cosa prevede il ddl Il disegno di legge definisce ‘equo compenso’ la corresponsione di un compenso proporzionato alla quantità e...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

Archiportale.com ARCHIPORTALE - il portale dell'architettura

  • Raum3 Architekten firma una casa per tre fratelli
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 25 Maggio 2022 at 6:00

    25/05/2022 - House P, circondata dalle montagne, è una casa per tre fratelli progettata da Raum3 Architekten a Bressanone.   L'edificio, situato nel centro del paese sulla storica Dorfgasse, doveva trovare una giusta collocazione sia all’interno del terreno edificabile che nel contesto costruito.   Nella progettazione, ci si è voluti assicurare di mantenere il carattere della stretta strada del villaggio e di riprendere le linee degli edifici esistenti.   Le chiusure necessarie per compensare le differenze di livello sono state costruite in muratura di pietra naturale con una modalità tipica del luogo.   L'edificio è stato progettato come una struttura compatta suddivisa da grandi ritagli. Questi sono stati eseguiti in legno di larice smaltato, contrastando con la struttura chiara e permettendo un uso più libero delle rientranze e delle aperture.   I materiali predominanti - l'intonaco bianco.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Inaugurata a Scanzano Jonico l'Abitazione per la Pace. Il progetto è firmato da Cucinella
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 25 Maggio 2022 at 6:00

    25/05/2022 - È stata inaugurata ieri a Scanzano Jonico l’Abitazione della Pace, l'edificio firmato da Mario Cucinella, voluto da Fondazione della Pace e realizzata grazie agli  imprenditori Nicola Benedetto e Pasquale Natuzzi al fine di dare una risposta ad una domanda di integrazione e accoglienza delle famiglie di rifugiati.  Il progetto – nato nel 2003 dall’idea del premio Nobel per la Pace Betty Williams che ha proposto una nuova prospettiva di sviluppo sociale, umano ed economico, agli abitanti della Basilicata allora minacciati dal progetto di collocare in questa regione il deposito nazionale di scorie nucleari – si compone di tre unità immobiliari davanti alla pineta che fronteggia il tratto costiero del litorale Jonico in un’area dalla forte connotazione agrarie-rurale.  Alla cerimonia - alla presenza della Autorità locali - hanno partecipato Jody Williams, nuovo Presidente della Fondazione Città.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • L'Accademia degli Architetti del Futuro
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 25 Maggio 2022 at 6:00

    25/05/2022 - C’è tempo fino al prossimo 30 settembre per candidarsi alla scuola di formazione post laurea di YAC – Young Architects Competitions, società dedicata alla promozione di concorsi internazionali di architettura per valorizzare la cultura della ricerca in ambito progettuale: un percorso altamente innovativo dedicato ai giovani progettisti e architetti, per garantirne il miglior perfezionamento professionale e un efficace inserimento nel mondo del lavoro, grazie a un network consolidato di collaborazioni con le principali firme dell’architettura contemporanea. Progettare un ospedale pediatrico in Senegal, immaginare una mostra per Fondazione Prada, realizzare architetture perfettamente integrate fra alcune delle rovine gotiche più affascinanti d’Irlanda: sono solo alcune delle sfide cui sono chiamati gli aspiranti studenti dei nuovi corsi di YACademy, Accademia di alta formazione architettonica nel cuore di Bologna. I corsi.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • 1962, blocchi di marmo, manici di scopa e altre storie
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 25 Maggio 2022 at 6:00

    25/05/2022 - Domani, giovedì 26 maggio, alla Fondazione Achille Castiglioni in Piazza Castello 27 a Milano, sarà inaugurata in anteprima la mostra temporanea “1962, blocchi di marmo, manici di scopa e altre storie”. L'esposizione – che rimarrà aperta fino al 26 dicembre – analizza in profondità il lavoro dei fratelli Castiglioni, grazie ai materiali di archivio, di allestimenti e industrial design.  Il 1962 è l’anno in cui lo Studio Castiglioni apre l’attività di progettazione ed è un “annus mirabilis” così come lo definirà anche Alberto Bassi in “Casabella” n.644 del 1997. È l’anno in cui vengono progettati e messi in produzione ben cinque apparecchi illuminanti: Arco (indubbiamente quella che si fa notare di più), Relemme (che forse conoscete meno perché è fuori produzione da tanti anni), Taccia e Toio (estremamente.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Milano, colore ed eclettismo per un restyling firmato Nomade Architettura
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 24 Maggio 2022 at 6:00

    24/05/2022 - Nomade Architettura Interior Design cura il progetto di ristrutturazione di Casa Lazit a Milano, la nuova residenza di una famiglia per la quale lo studio milanese di interior aveva già seguito i lavori del precedente appartamento in viale Abruzzi. Lo spazioso appartamento di 200 mq è stato pensato in stile eclettico: una palette tendenzialmente neutra alle pareti connotata da arredi e da accessori colorati. "Il cuore della casa è senza dubbio la zona giorno, affacciata sul giardino e composta dalla zona dei divani ed il tavolo da pranzo, connessi da un’ampia vetrata in ferro bianco che si affaccia sulla cucina. La cucina, con isola centrale, è colorata in azzurro polvere e bianco caldo, con l’isola centrale a cui è annesso un tavolo in rovere. Si è deciso di lasciare a vista una colonna in cemento che si trova nella zona giorno, su questa parete sono state appoggiare una madia dal gusto scandinavo e una.. Continua a leggere su Archiportale.com