Nuovo Catalogo Living Art, stampa digitale e taglio laser.

Giugno 10th, 2020|Commenti disabilitati su Nuovo Catalogo Living Art, stampa digitale e taglio laser.

Nuovo Catalogo Living Art, stampa digitale e taglio laser. Visita la sezione Cataloghi del sito web, per consultare il nuovo catalogo Arredo Casa "Living Art". Attraverso [...]

Registrati sul nostro sito web

Gennaio 15th, 2019|Commenti disabilitati su Registrati sul nostro sito web

Registrati sul nostro sito web, un regalo per te! Registrati sul nostro sito web www.arredocasabari.it nell’area rivenditori entro il 31/01/2019, potrai da subito accedere a tutte le [...]

Tende e coperture, rientrano nella detrazione fiscale?

Ottobre 23rd, 2018|Commenti disabilitati su Tende e coperture, rientrano nella detrazione fiscale?

Incentivi fiscali 2018: quando porte, pavimenti e tende possono usufruire delle agevolazioni. Bonus mobili: cosa è detraibile Il bonus mobili (detrazione Irpef del 50%) è relativo all’acquisto [...]

Edilportale.com Le ultime news dal mondo dell'edilizia

  • Recovery Fund, Ance: 'subito procedure snelle per aprire i cantieri'
    by calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese) on 5 Marzo 2021 at 6:00

    05/03/2021 - “Come Ance sostiene da tempo, il primo lavoro da fare per velocizzare e sbloccare la realizzazione di infrastrutture indispensabili per il bene sociale ed economico del Paese è cambiare radicalmente il processo decisionale della macchina pubblica”.   Lo ha ribadito il Presidente Ance, Gabriele Buia, aggiungendo: “mi sembra che il Ministro Giovannini stia lavorando proprio in questa direzione e di questo non possiamo che essere soddisfatti”.   “La soluzione commissariale - prosegue Buia -, nonostante sia a volte necessaria per far partire opere ferme ormai da troppo tempo, non può essere l’unica strada possibile. Ci vogliono soluzioni strutturali e durature per problemi che sono atavici e sui quali finora non si è riusciti a incidere”.   Finora, infatti - aggiunge il Presidente Ance - “ci si è concentrati sulla fase di gara e sull’individuazione di opere da commissariare.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • Soffitto teso, cos'è e come funziona
    by digregorio@edilportale.com (Rosa di Gregorio) on 5 Marzo 2021 at 6:00

    05/03/2021 - Soffitti e pareti sono il layout di un ambiente in grado di definirne il tono e l’atmosfera. In alcuni focus si è parlato di come intervenire su questi elementi architettonici, senza opere murarie, per definire gli spazi da un punto di vista funzionale, distributivo e decorativo. Sono tutte quelle soluzioni riconducibili alla macrocategoria dei sistemi a secco, tra cui: controsoffitti, partizioni in cartongesso, pareti in vetrocemento e pareti mobili come i separè.   Foto: Soffitto teso in fibra minerale I-MESH® CEILING© i-Mesh   Un’altra soluzione sempre all’avanguardia, grazie alle innovazioni tecnologiche, è il telo termoteso, meglio conosciuto come soffitto teso. Una membrana in PVC e ininfiammabile che si tende, sotto l’effetto del calore, lungo le pareti perimetrali o al soffitto grazie ad un sistema di fissaggio specifico. La tensione viene garantita da questi ganci o linee guida che consentono.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • Abusi edilizi, l'ordine di demolizione deve essere preciso
    by mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella) on 5 Marzo 2021 at 6:00

    05/03/2021 – I manufatti abusivi da demolire devono essere identificati in modo preciso. In caso contrario, l’ordine di demolizione può essere annullato. Si è pronunciato in questi termini il Tar Lazio con la sentenza 2024/2021.   Abusi edilizi, il caso Il Tar si è pronunciato su un caso che si snoda attraverso un periodo lungo doversi anni.   Dopo un sopralluogo della Polizia locale, erano stati individuati sei costruzioni abusive. Il Comune aveva quindi emanato 4 ordinanze di demolizione (l’ultima nel 1988). Nel frattempo, nel 1986, il responsabile aveva presentato istanza di condono.   L’istanza non è mai stata processata e le ordinanze di demolizione non sono mai state eseguite, tanto da far proseguire indisturbata l’attività edificatoria.   Molti anni più tardi, nel 2018, il Comune ha emanato un nuovo ordine di demolizione, richiamando gli abusi descritti nel verbale della polizia.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • Ddl malattia dei liberi professionisti bocciato per mancanza di copertura finanziaria
    by calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese) on 5 Marzo 2021 at 6:00

    05/03/2021 - La Ragioneria dello Stato ha espresso parere contrario sul disegno di legge per la sospensione della decorrenza di termini relativi ad adempimenti a carico del libero professionista in caso di malattia o di infortunio, presentato in Senato da Andrea de Bertoldi (Fratelli d’Italia).   Secondo i tecnici del Tesoro, “la relazione tecnica risulta essere non esaustiva con riferimento agli effetti finanziari derivanti dalle singole disposizioni costituenti il disegno di legge e, relativamente, ad alcune disposizioni quantifica oneri per la finanza pubblica per i quali, allo stato, non è prevista alcuna copertura finanziaria. Pertanto, si esprime parere contrario all’ulteriore corso del provvedimento”.   Confprofessioni: ‘la salute non si misura con logica contabile’ La bocciatura ha provocato la reazione di Confprofessioni: “la salute è un diritto universale garantito dalla Costituzione e non si può.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • Superbonus 110% e appalti, Anac invita le Regioni ad aggiornare i prezzari
    by mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella) on 5 Marzo 2021 at 6:00

    05/03/2021 – Le Regioni non aggiornano i prezzari o lo fanno in ritardo. L’andamento è emerso da un monitoraggio condotto dall’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), che ha invitato le Regioni a provvedere tempestivamente all’aggiornamento annuale richiesto dal Codice Appalti.   Superbonus 110%, l’importanza dei prezzari Il mancato aggiornamento dei prezzari può causare difficoltà a chi intende usufruire del Superbonus. Uno degli adempimenti per ottenere la detrazione è infatti l’acquisizione dell’asseverazione della congruità delle spese sostenute.   Come spiegato nel Decreto “Requisiti tecnici”, per stimare la congruità delle spese, i tecnici devono rifarsi ai prezzari predisposti dalle Regioni o dalle Province Autonome o, in alternativa, ai prezzi riportati nelle guide sui “Prezzi informativi dell’edilizia” edite dalla casa editrice DEI –.. Continua a leggere su Edilportale.com

Archiportale.com ARCHIPORTALE - il portale dell'architettura

  • M'inclino: il fascino del 'tilt temporale' di attico panoramico romano
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 5 Marzo 2021 at 6:00

    05/03/2021 - È stato denominato M’inclino ed è l'ultimo progetto dello studio romano Brain Factory - Architecture & Design.  Entrando in questo attico panoramico romano situato a ridosso di Porta Latina, uno tra i più imponenti accessi delle mura Aureliane, si rimane affascinati dal “tilt temporale” offerto dalla vista mozzafiato che guida l’ospite, quasi come un Virgilio dantesco, nella storia di Roma attraverso una timeline per immagini che dal Colosseo Quadrato arriva fino alla Cupola di San Pietro passando per le Terme di Caracalla.   Il tutto è accentuato anche per la particolarità architettonica delle falde inclinate del tetto che disegnano in modo originale e dinamico gli interni dell’appartamento creando dei naturali coni visivi. Queste inclinazioni, tuttavia, creavano dei punti poco vivibili, soprattutto in corrispondenza di quote molto basse: l’obiettivo del progetto di Brain.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • A Berlino l'edificio in legno più alto d'Europa
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 5 Marzo 2021 at 6:00

    05/03/2021 - Lo studio norvegese Mad arkitekter vince il concorso per la costruzione di WoHo, un grattacielo residenziale in legno, tra i più alti di questa tipologia, che sorgerà presto a Berlino. Situato a Kreuzberg, in Schöneberger Strasse, e con un costo di 90 milioni di euro, la torre sarà costruita in legno ingegnerizzato noto come legno lamellare incrociato, materiale che permette di erigere alte torri utilizzando molto meno acciaio e cemento rispetto ai grattacieli tradizionali.   L'edificio di 29 piani e 98 metri di altezza, promette di essere l'edificio in legno più alto d'Europa fino ad oggi, utilizzando cemento armato solo per il suo nucleo e per il seminterrato. Gli architetti affermano che Woho - il cui nome sta per Wohnhochhaus, o "live-tower" - è stato pensato come un quartiere urbano verticale con una varietà di usi, proprio come Kreuzberg, il quartiere che accoglierà questa nuova.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • 'Welcome', benvenuti nell'ufficio del futuro progettato da Kengo Kuma
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 4 Marzo 2021 at 6:00

    04/03/2021 - Si è svolta questa mattina, in collegamento dalla Triennale di Milano la conferenza di presentazione di Welcome, feeling at work, il visionario progetto voluto dalla piattaforma indipendente Europa Risorse, finanziato da un fondo gestito da PineBridge Benson Elliot, e disegnato da Kengo Kuma and Associates, che sorgerà a Milano entro il 2024.  Presenti alla conferenza Marco Sammicheli, curatore della Triennale di Milano, Antonio Napoleone, presidente Europa Risorse, Leopoldo Andreis de Gregorio, principal Heed of Italy PineBridge Benson Elliot, e Yuki Ikeguchi e partner di Kengo Kuma and Associates. Durante la conferenza è intervenuto anche l’architetto Kengo Kuma in collegamento. L’imponente cantiere, al via oggi nella zona del Parco Lambro, permetterà a tutti coloro che ne fruiranno, di accedere ai più sofisticati requisiti tecnologici e digitali, ma anche a efficaci misure per proteggere le persone.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Le 'nobili' provocatorie ispirazioni dell'Hotel Prinz Rudolf di Merano
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 4 Marzo 2021 at 6:00

    04/03/2021 - Un’architettura che nasce dalla storia e dalla morfologia del sito unendo i due temi in un concetto moderno di Smart Hotel. Si tratta del nuovo Hotel Prinz Rudolf di Merano, progettato da DEAR studio, e che prende il nome dal principe ereditario d’Austria e Ungheria, figlio degli Imperatori Sissi e Franz Joseph, che fu ritrovato nei boschi vicino all’Hotel dopo essersi disperso durante una delle sue escursioni.   Il tema alla base del progetto del Prinz Rudolf è una presenza costante negli spazi interni, dall’uso dei colori nero e oro fino ai lampadari. La rievocazione degli ambienti aristocratici rivisitati in chiave contemporanea per uno Smart Hotel in cui la condivisione e lo scambio di idee sono punti centrali, è proprio il carattere provocatorio che caratterizza l’interno. L'edificio, con le sue linee sinuose in facciata, crea l'illusione di fondersi con il paesaggio. Il tema dell’inserimento.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • L'ampliamento de 'La Posada del Lucero' a Siviglia
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 3 Marzo 2021 at 6:00

    03/03/2021 - L'edificio oggetto di ampliamento dell’architetto Adolfo Pérez è l'hotel La Posada del Lucero, edificio catalogato nel 1980 come Monumento Storico-Artistico di Carattere Nazionale e Bene di Interesse Culturale, in quanto è l'unica Posada di Siviglia del XVI secolo. È un edificio molto popolare all'interno della città, poiché ha esercitato la sua funzione di struttura ricettiva sin dalla sua origine e fino ad oggi. Era l'alloggio di Santa Teresa de Jesús e dei Reali, come dimostrano le catene che esistevano all'ingresso.   L’intervento sull'edificio originario è partito dal recupero dell'anima della Posada per riportarla allo splendore del XVI secolo utilizzando gli stessi materiali con cui era stata costruita: malta di calce, legno di noce per le travi e ferro, i tre materiali che definiscono l'edificio in cui l'architettura cinquecentesca dialoga con l'architettura.. Continua a leggere su Archiportale.com