Veneziane Monocomando – Novità 2022

Aprile 6th, 2022|

ARREDOCASA Novità 2022 Scopri il nuovo sistema per orientare e alzare la veneziana con un solo comando. Disponibile nei seguenti colori 065/285/017/012/01/010

KUBIK è Qui! Scopri il nuovo catalogo

Luglio 22nd, 2021|

ARREDOCASA presenta KUBIK. Il design elegante e le linee semplici ed essenziali sono i tratti distintivi di questo nuovo prodotto, con un design contemporaneo e futuristico [...]

WhatsApp dedicato per gli ordini

Luglio 13th, 2021|

Arredo Casa Tendaggi sempre attenta all’esigenze della propria clientela a partire da oggi attiva un nuovo servizio. WhatsApp dedicato per gli ordini +39 350 900 58 [...]

MOTTURA Articoli Disponibili

Maggio 6th, 2021|

Arredo Casa Tendaggi presenta articoli dell’azienda MOTTURA: Serie Rotary 444 (Sistema a pacchetto di facile manutenzione) Serie Slalom 430 (Binario Professionale) Serie Oriente 542 (Binario a [...]

  • Obbligo di POS, la soglia di esenzione sale a 60 euro
    by Paola Mammarella on 28 Novembre 2022 at 6:00

    28/11/2022 - Sale da 30 a 60 euro la soglia oltre la quale chi rifiuta i pagamenti con POS non incorrerà in sanzioni; oltre tale soglia restano le multe vigenti. La novità è contenuta nell’ultima bozza del disegno di legge di bilancio per il 2023, datata 27 novembre, che modifica le ipotesi fino ad ora avanzate su mezzi di pagamento e sanzioni.   Obbligo di POS, nessuna sanzione fino a 60 euro Commercianti e professionisti potranno rifiutare i pagamenti con POS di importo fino a 60 euro senza rischiare alcuna multa. Nella bozza circolata nei giorni scorsi, tale soglia era stata fissata a 30 euro. Oltre la soglia dei 60 euro, scatterà la sanzione pari a 30 euro, più il 4% del valore della transazione.   Obbligo di POS,...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Involucro e impiantistica i temi di Edilportale Tour a Genova
    on 28 Novembre 2022 at 6:00

    28/11/2022 - Involucro e impiantistica sono stati al centro della tappa di Edilportale Tour 2022 a Genova. I due grandi protagonisti dell’efficientamento energetico delle case italiane sono stati analizzati da differenti punti di osservazione. E questo mentre l’emergenza climatica e l’emergenza energetica sono in atto.   Se è vero, infatti, che l’edilizia è un settore super energivoro, responsabile del 36% delle emissioni di gas a effetto serra, è da qui che si deve ripartire per ritornare al concetto di qualità dell’abitare. Per il benessere psicofisico delle persone e per la salute del pianeta.   Ad aprire i lavori della giornata, Mauro Veneziani, presidente dell’Ordine dei Periti Industriali di Genova, e Vittorio Bruzzo, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri di Genova. Entrambi hanno richiamato l’attenzione sui concetti di deon...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Superbonus, Italia Solare: necessario chiarimento sulle scadenze per il fotovoltaico
    by Paola Mammarella on 28 Novembre 2022 at 6:00

    28/11/2022 - Chiarimenti sulle scadenze per usufruire del Superbonus e introduzione di norme semplici e stabili per invogliare gli investimenti nel fotovoltaico, senza che siano necessari incentivi.   Sono le richieste che Italia Solare, associazione che promuove la diffusione delle rinnovabili, ha formalizzato in una lettera inviata al Governo.   Superbonus, il nodo delle scadenze per il fotovoltaico Italia Solare chiede di chiarire quali sono le scadenze per poter beneficiare del Superbonus per l’installazione del fotovoltaico come intervento trinato.   Italia Solare sottolinea che, in base alla normativa, bisogna ragionare per spese sostenute, mentre i professionisti del settore attendono l’allaccio dell’im...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Bando Borghi del PNRR, Uncem: ‘misura non sostenibile e bloccata’
    by Rossella Calabrese on 28 Novembre 2022 at 6:00

    28/11/2022 - Come aiutare i Comuni a realizzare il ‘Piano Borghi’ del PNRR? Lo ha chiesto Marco Bussone, Presidente nazionale dell’Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani (Uncem), al neo-Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano.   Uncem ha ribadito tutto il suo scetticismo sul Bando Borghi pubblicato a fine 2021, ritenendolo una misura “che è stata pensata fuori da una logica comunitaria da Dario Franceschini e dai tecnici di quel Ministero. Un miliardo di euro che rischia di rimanere impantanato e di non incidere sulle reali opportunità di crescita dei paesi, sul ruolo delle comunità, sulla rigenerazione dei servizi e degli spazi nei quali il borgo si plasma”.   Secondo Uncem “il Piano Borghi, così come è, non risponde alle esigenze del Paese. 1900 Comuni si sono candidati, 300 sono risultati beneficiari delle risorse...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

  • Abusi edilizi, cosa accade se sono realizzati a cavallo di zone non omogenee?
    by Redazione Edilportale on 28 Novembre 2022 at 6:00

    28/11/2022 - Cosa accade se si costruisce a cavallo di due zone urbanistiche, senza permesso, ed è necessario chiedere una sanatoria?   È possibile che la parte abusiva, ricadente nella zona in cui non si può edificare, sia compensata dalla volumetria realizzabile nella zona edificabile?   Per rispondere a questa domanda, il Consiglio di Stato, con la sentenza 1085/2022, ha illustrato i limiti del trasferimento di cubatura.   Abusi edilizi a cavallo di due zone non omogenee Il caso esaminato ha inizio con l’acquisto di un fabbricato, realizzato sulla base di permessi del 1984 e del 1998 e adibito ad attività di ristorazione. Dopo l’acquisto, il proprietario presenta la Dia (oggi Scia) per la ristrutturazione dell’edifi...Continua a leggere su Edilportale.com]]>

Archiportale.com ARCHIPORTALE - il portale dell'architettura

  • À table: svelato il Serpentine Pavilion 2023
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 28 Novembre 2022 at 6:00

    29/11/2022 - È stato finalmente svelato ‘À table’, il progetto della 22° galleria Serpentine, quest'anno affidato all’architetta libanese Lina Ghotmeh, founder dello studio multidisciplinare Lina Ghotmeh Architecture, con sede a Parigi. Il padiglione temporaneo, eretto ogni estate all’ Hyde Park di Londra aprirà al pubblico il prossimo giugno e sarà finanziato – per il nono anno consecutivo – dalla Goldman Sachs. Il 22° Padiglione continuerà la pratica in corso di "Archeologia del futuro", esplorando nozioni di memoria, spazio e paesaggio attraverso la personale chiave di lettura della curatrice.  Lina Ghotmeh ha affermato: “À table è un invito a dimorare insieme, nello stesso spazio e attorno allo stesso tavolo. È un incoraggiamento ad entrare in un dialogo, a riunirsi ea pensare a come potremmo ristabilire e ristabilire il nostro rapporto con la.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • 10° Premio Architettura Alto Adige: i vincitori
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 28 Novembre 2022 at 6:00

    28/11/2022 - Sono stati svelati i vincitori del 10° Premio Architettura Alto Adige con cui la Fondazione Architettura Alto Adige premia le opere architettoniche realizzate in Alto Adige meritevoli di essere riuscite a creare un fecondo dialogo tra l’edificio stesso, il contesto in cui è inserito e il paesaggio circostante.   La Fondazione Architettura si è posta l’obiettivo di premiare progetti che si siano distinti nel soddisfare requisiti estetici e costruttivi di alto livello e contemporaneamente offrano una risposta alle tematiche attuali e future della nostra epoca in un ambiente a forte vocazione alpina:   Dei 130 progetti presentati, che dovevano essere realizzati negli ultimi quattro anni, 26 hanno ottenuto una nomination e sono stati oggetto di una visita da parte della giuria. La selezione non è stata facile in nessuna delle categorie, perché l’architettura contemporanea altoatesina non solo è di alta qualità,.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • La Sezione Fiamme Gialle del C.A.I. di Predazzo ricostruisce 3 bivacchi
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 28 Novembre 2022 at 6:00

    28/11/2022 - Il concorso di progettazione bandito dal C.A.I. Sezione "Fiamme Gialle" di Predazzo per la Ricostruzione di tre bivacchi si chiude il 19 gennaio 2023.   L’intervento mira a rimuovere i bivacchi esistenti e realizzare un nuovo bivacco tipo da replicare su tutti e tre i sedimi attuali: ·  “Fiamme Gialle”, posizionato ai piedi del Cimon della Pala, Gruppo Pale di San Martino, Dolomiti; ·  “Renato Reali”, posizionato alla Forcella di Marmor, Catena meridionale del Gruppo Pale di San Martino, Dolomiti; ·  “Aldo Moro” sul versante nord del Coston dei Slavaci, Gruppo del Lagorai (m 2565), sul tracciato della Translagorai.   Verranno rimossi gli attuali tre bivacchi in gestione e verranno realizzati nuovi, con un unico progetto selezionato dal concorso di progettazione. Il concorso è articolato in due gradi in forma anonima. Il termine ultimo per la ricezione.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Il restyling di un appartamento in un palazzo fiorentino del '400
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 25 Novembre 2022 at 6:00

    25/11/2022 - In Borgo San Frediano, quartiere fiorentino dell’Oltrarno eletto tra i più cool al mondo, fatto di stradine e piccole botteghe artigiane che si intrecciano con nuovi bar, boutique, bistrot e ristoranti, Pierattelli Architetture ridà vita a un appartamento di 240 mq con un restyling eclettico e funzionale, capace di rispecchiare sia l’identità che la vivacità del quartiere.  Colori caldi e decisi, soluzioni artigianali su misura e materiali naturali definiscono spazi ampi e luminosi, dove le tonalità cromatiche neutre delle pareti contrastano con le nuance dei soffitti dipinti. L’appartamento racconta una lunga storia attraverso importanti preesistenze artistiche, come i soffitti a cassettoni e gli affreschi che aggiungono valore all’intera casa. L’abitazione si caratterizza per l’ampia zona giorno, contraddistinta da un living interconnesso a cucina e sala da pranzo, e una zona notte più.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Parco della Giustizia di Bari: il progetto vincitore
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 25 Novembre 2022 at 6:00

    25/11/2022 - Il raggruppamento composto da Atelier(s) Alfonso Femia (mandataria), Proger, Magnanimo Ingegneri Associati e Land Italia si è aggiudicato il concorso di progettazione del Parco della Giustizia di Bari.   Il progetto, concepito secondo criteri di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, rigenera un’area di città degradata, rilancia la relazione con il territorio e innesta percorsi sostenibili e sorgerà nell’area delle ex Casermette del quartiere Carrassi  Saranno realizzate le sedi dei tribunali e della Procura penale e un parco, che impegnerà il 75% dell’intera area di progetto. Molto più di un “polmone verde”, vera e propria anima della metamorfosi, il Parco è destinato a essere luogo di aggregazione intergenerazionale, profondamente mediterraneo e coerente con l’identità barese. Esito di un concorso indetto dall’Agenzia del Demanio, il progetto rivela un’assoluta.. Continua a leggere su Archiportale.com