Nuovo Catalogo Living Art, stampa digitale e taglio laser.

Giugno 10th, 2020|Commenti disabilitati su Nuovo Catalogo Living Art, stampa digitale e taglio laser.

Nuovo Catalogo Living Art, stampa digitale e taglio laser. Visita la sezione Cataloghi del sito web, per consultare il nuovo catalogo Arredo Casa "Living Art". Attraverso [...]

Registrati sul nostro sito web

Gennaio 15th, 2019|Commenti disabilitati su Registrati sul nostro sito web

Registrati sul nostro sito web, un regalo per te! Registrati sul nostro sito web www.arredocasabari.it nell’area rivenditori entro il 31/01/2019, potrai da subito accedere a tutte le [...]

Tende e coperture, rientrano nella detrazione fiscale?

Ottobre 23rd, 2018|Commenti disabilitati su Tende e coperture, rientrano nella detrazione fiscale?

Incentivi fiscali 2018: quando porte, pavimenti e tende possono usufruire delle agevolazioni. Bonus mobili: cosa è detraibile Il bonus mobili (detrazione Irpef del 50%) è relativo all’acquisto [...]

Edilportale.com Le ultime news dal mondo dell'edilizia

  • Materiali riciclati e sottoprodotti, da UNI le regole per dimostrare il rispetto dei CAM
    by calabrese@edilportale.com (Rossella Calabrese) on 13 Luglio 2020 at 6:00

    13/07/2020 - È stata pubblicata nei giorni scorsi da UNI, l’Ente Italiano di Normazione, la Prassi di Riferimento UNI/PdR 88:2020 “Requisiti di verifica del contenuto di riciclato e/o recuperato e/o sottoprodotto presente nei prodotti”. Il documento è stato elaborato dal Tavolo di lavoro ‘Certificazione prodotti CAM’ ed è frutto della collaborazione tra UNI, AIOICI (Associazione Italiana Organismi Indipendenti di Certificazione e Ispezione), ALPI (Associazione Laboratori e Organismi di Certificazione e Ispezione) e CONFORMA (Associazione di Organismi di Certificazione Ispezione Prova e Taratura).   La prassi di riferimento UNI/PdR 88:2020 definisce principalmente la modalità di verifica del contenuto di riciclato, recuperato e sottoprodotto dichiarato da un’organizzazione per un proprio prodotto immesso sul mercato nazionale, indipendentemente dalla sua tipologia. Il.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • ADA 2020, la parola ai giurati: Giovanna Castiglioni, Austin Maynard Architects, Wutopia Lab
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 13 Luglio 2020 at 6:00

    13/07/2020 – Continua l'appuntamento settimanale di Archiproducts con i giurati della V edizione degli Archiproducts Design Awards. Dopo Studio Formafantasma, Domitilla Dardi e Dimorestudio, la redazione ha chiesto a Giovanna Castiglioni, Austin Maynard Architects e Wutopia Labdi condividere il proprio personale punto di vista sulla cultura del progetto e le loro aspettative sulle candidature di quest'anno.  Giovanna Castiglioni - 'Mi piacerebbe trovare nuove idee attraverso oggetti che rispondano alle necessità delle persone, alla capacità e alla funzionalità, ma anche serietà e ironia combinate insieme'  Giovanna, figlia del Maestro italiano del design Achille Castiglioni, è curatrice del Museo dello Studio di Achille Castiglioni e Vice Presidente e Segretario Generale della Fondazione Achille Castiglioni.  Foto di Annette Cheung Quali caratteristiche dovranno avere i prodotti che premierà? Mi.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • Linoleum, gomma, PVC, vinile: i pavimenti resilienti
    by digregorio@edilportale.com ( Rosa di Gregorio) on 13 Luglio 2020 at 6:00

    13/07/2020 - La resilienza è la capacità di adattamento e di flessibilità. La parola resilienza è usata in vari contesti, ma è anche una proprietà di alcuni materiali, come il linoleum, la gomma, il pvc. Essi fanno parte della famiglia dei cosiddetti pavimenti resilienti. Tra le peculiarità di un pavimento resiliente vi sono la continuità del rivestimento, l’elasticità, lo spessore ridotto, la facilità di lavorazione, proprietà isolanti, impermeabili, riciclabilità al 100%, antiscivolo e durabilità. Tra queste peculiarità, l’elasticità, cioè la capacità di ritornare velocemente alle condizioni iniziali dopo aver subito una deformazione provocata da un carico di breve durata, è quella che ha reso questi materiali tra i più utilizzati in tutte quelle opere aperte al pubblico in cui vi è traffico intenso pedonale. Infatti, se nell’ambito.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • Rilancio edilizia, il Piemonte 'taglia' i costi di costruzione
    by marra@edilportale.com (Alessandra Marra) on 13 Luglio 2020 at 6:00

    13/07/2020 – Il Piemonte stanzia 26 milioni di euro per il 2020 per coprire i costi di costruzione dovuti al Comune, fino al 100% nel caso di recuperi o al 50% nel caso di nuovi stabili.   La misura è prevista dall’articolo 18 della Legge RipartiPiemonte che ha l’obiettivo di ridare slancio all’edilizia, privilegiando le operazioni di ristrutturazione.   Taglio dei costi di costruzione: come funziona la misura piemontese Lo stanziamento copre una quota del contributo commisurato all’incidenza del costo di costruzione fino a un massimo di 50.000 euro.   Lo stanziamento non può superare il 50% per la nuova edificazione e raggiunge il 100% negli interventi sul patrimonio edilizio esistente.   Possono beneficiare del contributo regionale le istanze edilizie (Cila, Scia, PdC) presentate ai Comuni del Piemonte fino al 30 novembre 2020.   Può essere ammessa una sola domanda per titolare di istanza.. Continua a leggere su Edilportale.com

  • Superbonus, come funzionerà lo sconto in fattura?
    by mammarella@edilportale.com (Paola Mammarella) on 13 Luglio 2020 at 6:00

    13/07/2020 – Il Superbonus 110% per gli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica potrebbe scontrarsi con la mancanza di liquidità dei contribuenti. Per evitarlo, il Decreto Rilancio, oltre ad introdurre la detrazione maggiorata, ha previsto il meccanismo dello sconto in fattura.    Il funzionamento dello sconto in fattura, insieme a quello della cessione del credito, sarà definito con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate, ma nel frattempo è possibile anticipare qualche ipotesi.   Superbonus 110%, sconto in fattura e cessione del credito Il Decreto Rilancio prevede che, in alternativa alla detrazione fiscale vera e propria, il contribuenbte possa optare per un contributo sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto fino ad un importo massimo pari al corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi il potrà recuperarlo sotto forma di credito.. Continua a leggere su Edilportale.com

Archiportale.com ARCHIPORTALE - il portale dell'architettura

  • Santa Sofia torna ad essere una moschea. È subito dibattito globale
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 13 Luglio 2020 at 6:00

    13/07/2020 - Istanbul, l'ex basilica di Santa Sofia torna a essere una moschea, dopo 86 anni. La decisione, presa all’unanimità dal Consiglio di Stato turco, è stata annunciata venerdì mattina dal presidente Erdogan a reti unificate. Contesa per secoli da cristiani, musulmani e laici, tramite il decreto del 24 novembre 1934 dell'allora presidente Mustafa Kemal Ataturk venne trasformata in un museo. "Con la trasformazione in moschea Hagia Sophia verrà visitata da ancora più persone", ha dichiarato il presidente Recep Tayyip Erdogan. Poche ore dopo, su Twitter circolava già il testo del decreto presidenziale scatenando un acceso dibattito globale. Hagia Sophia, interno_Ph. sivenkovnik_123rf_ID98448681 Ovviamente i motivi della riconversione vanno ben oltre il fattore 'turistico'. Come può un Consiglio di Stato abrogare nel 2020 un decreto presidenziale del 1934? Il.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Nuova sede A Due: un 'paesaggio del lavoro'
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 10 Luglio 2020 at 6:00

    10/07/2020 - La nuova sede di A Due, azienda specializzata nella progettazione e costruzione di sistemi completi per la preparazione di bevande, è stata recentemente completata nel comune di Collecchio su progetto di Iotti + Pavarani Architetti.  Essa rappresenta una importante sfida per l’azienda nel perseguire un continuo rinnovarsi, dotarsi di nuovi spazi e rilanciare la società verso le sfide internazionali che la vedono protagonista. La richiesta è stata quella di una sede più ampia ed efficiente, ma soprattutto più allineata ai valori aziendali, capace di consolidare lo spirito di coesione dei collaboratori (circa 80, tra tecnici e produzione) e il radicamento dell’azienda sul proprio territorio. Il progetto vuole ridefinire prioritariamente un paesaggio del lavoro, che includa rapporti visivi significativi con il contesto della campagna circostante e rapporti spaziali interni vibranti, seppur basati sulla massima chiarezza.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Un monolite in laterizio con vista sulle Langhe
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 10 Luglio 2020 at 6:00

    10/07/2020 - Studioata progetta una casa interamente rivestita in mattoni che si mimetizza nelle Langhe piemontesi. Il progetto è l’espressione materiale del sogno di una coppia di olandesi, ovvero quello di lasciare Rotterdam per trasferirsi in Italia, alcuni mesi dell'anno, in una casa immersa nel paesaggio. I 110 mq costruiti, su un terreno in forte pendenza di circa 2000 mq, si articolano in una zona giorno, due camere da letto, due bagni, un vano tecnico e un lungo loggiato. Una casa per vacanze pensata per i proprietari e i loro ospiti, dove gli spazi sono stati volutamente ridotti al minimo. Avvicinandosi al lotto dalla strada a monte, l'edificio si percepisce come incastonato nel declivio della collina lasciando intatto il carattere del luogo, è visibile solo la copertura trattata come fosse una “quinta facciata” dell’edificio. Il volume chiuso su tre lati, a sud, inaspettatamente si apre verso Mondovì e le alpi. Un'unica.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Un volume puro e stereotomico sull'altopiano Ibleo
    by vinci@archiproducts.com (Rossana Vinci) on 9 Luglio 2020 at 6:00

    09/07/2020 - Lo studio morana+rao architetti, fondato da Andrea Morana e Luana Rao, cura il progetto della Casa sull'altopiano Ibleo, un edificio che si staglia sui monti della città di Noto, in Sicilia. La casa, un volume puro, stereotomico, tende a chiudersi rispetto al terreno agricolo circostante per custodire al suo interno un ambiente più intimo ovvero la corte, spazio dove gli ambienti principali dell'abitazione si aprono e si relazionano. Il progetto di questa abitazione prende spunto dall'impianto della masseria storica a corte, tipica dell'area degli iblei, che risponde ad esigenze al di fuori del tempo: proteggersi dall’intorno pur non rinunciando ad una relazione percettiva con lo stesso. La corte racchiusa da volumi che la definiscono precisamente nella proporzione domestica come una grande stanza a cielo aperto. La luce del sole e le ombre durante il giorno percorrono e pongono in tensione questo spazio che si apre verso l'esterno.. Continua a leggere su Archiportale.com

  • Claw House: un tetto sospeso tra la terra e il cielo
    by dimarzo@archilovers.com (Cecilia Di Marzo) on 9 Luglio 2020 at 6:00

    09/07/2020 - Lo studio ARW, di Matteo Facchinelli e Camillo Botticini, ha curato il progetto della Claw House, a Cremignano (BS). Il sito di progetto è una collina rivolta alla cornice montuosa dell’Adamello e al lago d’iseo, la cui vista si apre sulla riserva Naturale delle torbiere del Sebino. La casa definisce la propria modalità insediativa a partire da due elementi fondativi: il rapporto con il sito e la relazione con gli orizzonti che la pongono quale dispositivo multiplo di osservazione. La volontà è quella di realizzare un’architettura esemplare in relazione al luogo, che appaia come sempre esistita, ma al tempo stesso espressione di un’idea di domesticità contemporanea. L’abitazione presenta un impianto a “chela”, che nelle pieghe della sua forma è capace di stabilire relazioni visive differenti con i diversi orizzonti geografici che la contornano. Ciò avviene selezionando.. Continua a leggere su Archiportale.com